Street Fishing: dove e come praticarlo

street fishing
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Che cos’è lo street fishing?

Con il termine street fishing (detto anche urban fishing), si intende la pesca sportiva praticata in corsi d’acqua che scorrono attraverso centri abitati.

Al contrario di come molti pensano, non si tratta di una vera e propria tecnica, ma bensì di un insieme di tecniche e concetti da applicare in base al contesto in cui si sta pescando; questo per il semplice fatto che la qualità e il tipo di acque che bagnano le nostre città, e quindi le diverse specie che le popolano, possono essere molto varie.

Perché praticare street fishing?

Questa pratica ha preso il sopravvento negli ultimi anni, soprattutto fra i più giovani, perché permette di catturare pesci da sogno (e non esagero) a pochi passi da casa!

È proprio l’immediatezza con la quale si raggiungono gli spot di pesca il grande vantaggio dello street fishing.
Un altro aspetto positivo della pesca urbana è che, talvolta, i tratti principali delle acque cittadine sono luogo di ripopolamenti ittici, con pesci recuperati da bacini in asciutta, o addirittura provenienti da acquacoltura.

street fishing

Dopo questa premessa, necessaria per orientarsi nell’ottica dello street fishing, possiamo passare alla parte più interessante.


Come pescare in street fishing

I fondamentali

Prima di lanciarsi a pescare per le vie cittadine, è assolutamente necessario prestare attenzione a dei fattori molto importanti. Proprio perché ci si trova in un contesto urbano, bisogna:

– restare vigili nei confronti dei pedoni, ciclisti ed eventuali automobili che, in alcuni spot, potrebbero passare nelle nostre vicinanze.

– accertarsi di non essere sottostanti a cavi dell’alta tensione. La maggior parte delle canne da pesca sono costituite da fibre di carbonio, un materiale che conduce elettricità, e pescare nelle dirette prossimità di cavi elettrici sospesi potrebbe essere seriamente pericoloso.

– avere con sé un lungo guadino. Spesso le sponde dei nostri fiumi e canali sono alte, ed è quindi necessario l’uso di un guadino che sia in grado di raggiungere in acqua il pesce allamato. Mediamente, direi che un manico da 2,5m può coprire la maggior parte delle situazioni (e se la rete è gommata, meglio ancora: non lederà le mucose del pesce e puzzerà di meno rispetto ad una rete in tessuto!)

– essere al corrente dei regolamenti vigenti nella zona in cui si pesca, e possedere gli eventuali permessi. Non è raro infatti ritrovarsi in tratti no-kill, o in acque gestite da enti o associazioni locali.

Gli spot

Cercare gli spot perfetti per pescare a street fishing è piuttosto semplice. Se si intende pescare nella propria città, sicuramente conoscete già quali sono i fiumi e canali che la attraversano, e non vi resta che prendere la canna in mano e scoprire che pesci vi abitano.

Ma se non conosci le tue acque, o se programmi una pescata in trasferta, un valido aiuto te lo può fornire proprio l’app di Wild Society! Infatti, la mappa interattiva di WS app evidenzia tutti i corsi d’acqua che puoi trovare, e grazie alle catture registrate dai Local Hero puoi sapere da subito le specie ittiche che andrai a trovarvi.

Per scaricare l’app basta digitare su Google play o App store “Wild Society App”, oppure puoi cliccare direttamente qui!


L’attrezzatura e la tecnica

Partendo dal presupposto che quando si parla di street fishing si intende, generalmente, una pesca in acque dolci a spinning, volta alla ricerca di ciprinidi e piccoli predatori, si può fare distinzione fra due diversi set-up principali di attrezzatura, in base alle proprie esigenze:

Ultralight

Senza dubbio è la tecnica più diffusa fra le strade italiane. Come suggerisce il nome stesso, si tratta di una pesca estremamente leggera, da praticare in canali e fossi dalle acque calme. Le prede principali che si ricercano con questo tipo di approccio sono i persici reali e le carpe (sì, le carpe si prendono anche a spinning), ma andando ad utilizzare esche molto piccole, può sempre capitare di tutto.

Le canne che si utilizzano ad ultralight sono tipicamente solid tip (canne dal cimino pieno), quindi dotate di una sensibilità maniacale per poter sentire anche le mangiate più timide. Le grammature di queste canne spaziano dal grammo fino ad arrivare ai 7g circa, per una lunghezza che va dai 6 ai 7 piedi (1,82m – 2,13m).
Un ruolo abbastanza importante lo ricopre l’azione della canna, ossia in parole povere la piega che assume in fase di lancio e di ferrata, che deve essere preferibilmente extra-fast. Questo tipo di azione serve ad agevolare il lancio di piccole esche, e una ferrata precisa ed efficace quando si utilizzano ami singoli (vedremo fra poco il perché).

esche street fishing



Se ti interessa acquistare una canna da ultralight perfetta per lo street fishing, clicca qua!

Per quanto riguarda i mulinelli, non c’è nulla di specifico, l’importante è che sia di una taglia compresa fra il 500 ed il 2000, imbobinato con fili sottili (meglio se trecciati da 0,04mm – 0,10mm con terminale in fluorocarbon da 0,16mm fino a 0,22mm) in modo da agevolare lanci lunghi e bilanciare la canna.

I rapporti di recupero vanno scelti in base ai propri gusti.

Le esche per questo tipo di street fishing ultraleggero sono rigorosamente piccole softbait, riproduzioni in gomma di pesciolini (shad), insetti, vermi e creature, che vengono tipicamente montate su testine piombate (ecco perché è consigliabile un’azione extra-fast) da muovere lentamente a saltelli in prossimità del fondo o di ostacoli. Gli shad sono i più comuni, e l’obbiettivo di queste esche è quello di imitare un avannotto distratto a cibarsi sul fondale, ossia una preda molto facile per qualsiasi pesce affamato.

Le dimensioni di una softbait da ultraligt vanno da 1” a 2,5” (2,5cm – 6cm circa), e deve essere innescata su ami spiombati o testine a partire da sotto il grammo di peso, fino ai 3g (montate su ami del 4,6 o 8).
Anche un innesco a dropshot può essere molto valido per pescare a street fishing.

Se ti interessa acquistare i migliori shad da ultralight, clicca qua!

Se ti interessa acquistare delle ottime jig head a buon prezzo, clicca qua!

Light spinning


L’altra tecnica più praticata a street fishing, è sicuramente il light spinning o light game. Si pratica in acque anche correnti, ed è una pesca con esche artificiali molto polivalente, volta alla ricerca di pesci predatori come cavedani, trote, persici e lucioperche.

Le canne usate con questa tecnica sono tubular tip (canne dal cimino cavo), meno sensibili delle solid, ma in grado di lanciare e gestire meglio esche palettate e ferrare con precisione utilizzando ancorette.

Le grammature sono più alte rispetto all’ultralight, partendo dai 3g circa per arrivare ai 15g abbondanti.

La lunghezza ideale è sempre compresa fra i 6’ e i 7’, mentre l’azione richiesta è fast o moderate-fast.

Se ti interessa acquistare una perfetta canna da street fishing medio-leggero, clicca qua!

I mulinelli, come per la tecnica precedente, vanno scelti in base alle proprie esigenze. In questo caso, le taglie perfette sono la 2000 o 2500, e vanno imbobinati con trecciati da 0,12mm a 0,16mm e terminale in fluorocarbon da 0,18mm – 0,24mm, oppure imbobinando direttamente nylon, sempre da 0,18mm fino a 0,24mm.

Le esche posso essere sia hardbait che softbait (dipende dalla specie che si cerca). In questo caso, è abbastanza importante tenere a mente che pescando a street fishing, si ha a che fare frequentemente con pesci che subiscono molta pressione di pesca, o che comunque son spaventati dai passanti, barche, automobili ed altri fattori esterni, quindi le esche che andremo ad utilizzare è meglio se saranno il più discrete e naturali possibili.

Shad in gomma da 3” vanno sicuramente bene, ma con questa tecnica si possono sfruttare al meglio hardbait come minnow, piccoli jerk e anche esche topwater.

Un’altra tipologia di esche spesso sottovalutata sono i metal jig, piccoli pesciolini costruiti interamente in metallo e verniciati, da muovere a piccoli strappi alla profondità che si desidera; queste esche prettamente marine, sono in grado di dare grosse soddisfazioni anche a street fishing!

Se ti interessa acquistare una hardbait creata apposta per lo street fishing, clicca qua!

Altre situazioni. Come in tutti gli ambienti però, anche a street fishing può capitare che le acque siano popolate da grossi predatori come lucci e lucioperche. Per pescare questi bellissimi pesci, però, è importante prestare qualche attenzione in più.

Se hai bisogno di informazioni e vuoi scoprire qualche trucchetto sulla pesca dei grossi predatori, puoi leggere le guide su Come pescare un luccio e Pescare il lucioperca sul blog di WS.

Ora che sai tutto il necessario sullo street fishing, non ti resta che scoprire le acque che scorrono fra le vie della tua città, e pubblicare le catture sull’app di Wild Society per condividerle con chi ha la tua stessa passione!

Giulio Quadrelli


street fishing milano

Altro dal blog

Torna su